Da Volastra verso Corniglia (REL 586)

Briciole di storia

Il Sentiero N. 586 è un sentiero orizzontale che collega Volastra al Sentiero N. 587; era sino ad una decina di anni fa per uso agricolo.
Corre grosso modo parallelo al Sentiero costiero SVA / 592 tra Manarola e Corniglia, ma 300 metri più in alto.
Poiché il Sentiero SVA / 592 è chiuso, e lo è da dieci anni, il percorso principale tra Manarola e Corniglia è sui Sentieri REL 506-586-587.

Caratteristiche del percorso

Il sentiero N. 586 parte da Volastra in Via N.S. della Salute, dietro la chiesa del paese.
La chiesa della Madonna della Salute, risalente al X secolo, è uno dei 5 santuari mariani delle Cinque Terre.
Il sentiero è accessibile anche da Via Montello, che termina sul Sentiero N. 586 presso il piazzale della chiesa.
Il primo chilometro del percorso è su stretto singletrack attraverso terreni agricoli coltivati, prima uliveti e orti, poi vigneti,
con vista panoramica.
Al primo chilometro il sentiero si snoda intorno alla frazione di Porciana quindi si addentra in un bosco misto dove predominano i lecci.
A circa 500 metri da Porciana, il sentiero fa un tornante nella valle sottostante il Monte Marvede.
Appena fuori dal sentiero c’è una grande trincea che si riempie d’acqua nei mesi estivi e si svuota in inverno.
L’acqua viene utilizzata per irrigare i campi vicini. Il sentiero prosegue tra i lecci poi si congiunge con il sentiero N. 587.
Corniglia è 1 km in discesa dal bivio del Sentiero N. 586 con il Sentiero N. 587.

Dettagli tecnici del sentiero:

Lunghezza: 2,40 chilometri
Dislivello positivo: 46 metri
Altitudine massima: 378 metri
Tipo di sentiero: single track
Superficie: sporco, pietra
Ambiente: muretti a secco, vigneti terrazzati, oliveti, macchia mediterranea e bosco misto
Inizio sentiero: Volastra, Via N.S. della Salute, proprio dietro la chiesa
FKT (Miglior Tempo Conosciuto): 12:23 David Descamps (fonte: segmento Strava “Trail 586 (Volastra-Incrocio 587)”)

Articolo ripreso dalla newsletter di cinqueterretrekking

Consultate il Vademecum dell’escursionista sul sito del Parco Nazionale.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *